OPERATORE MACCHINE (LEGNO)

Attività / Mansioni

L’operatore macchine gestisce i macchinari dell’azienda, siano essi tradizionali che a controllo numerico.
Prepara gli elementi grezzi che verranno in seguito assemblati e rifiniti per comporre i prodotti.

È in grado:

  • di attrezzare i macchinari con gli utensili idonei
  • di eseguire le tarature dei macchinari stessi
  • di effettuare la programmazione di base nel caso di macchinari a controllo numerico; in caso di programmazioni complesse è in grado di rendere operativi i programmi provenienti dall’ufficio tecnico
  • di eseguire piccole modifiche agli utensili complessi (gruppi)
  • di effettuare normali manutenzioni e piccole riparazioni

figure

Attitudini, conoscenze, figure affini

Attitudini
Buona comprensione del disegno tecnico, pulizia e precisione, comprensione dei principi base della meccanica, comprensione del linguaggio informatico specifico per la programmazione di macchinari a controllo numerico, capacità di organizzare autonomamente il proprio lavoro.

Figure professionali affini

Nozioni e abilità richieste
buona manualità e attitudine al lavoro fisico.

Percorso formativo

Scuola
Presso gli Istituti Professionali per l’Industria e l’Artigianato si consegue dopo tre anni la qualifica di Operatore per l’industria del mobile e dell’arredamento; se si prosegue per altri due anni si consegue la maturità professionale di Tecnico dell’industria del mobile e dell’arredamento

Università

  • Corso di laurea in Tecniche forestali e tecnologie del legno presso l’Università della Tuscia;
  • Corso di laurea in Tecnologie del legno presso l’Università di Firenze;
  • Corso di laurea in Tecnologie e industrie del legno presso l’Università di Padova.

Apprendistato
Possono essere assunti con contratto di apprendistato professionalizzante giovani di età compresa tra i 18 ed i 29 anni.
Per i soggetti in possesso di una qualifica professionale il contratto di apprendistato professionalizzante può essere stipulato a partire dal 17° anno di età.

attivita

Attività
professionale

Settore privato
Imprese artigiane ed industriali del settore serramento,scale, mobili e legno strutturale, aziende produttrici di trafilati (perline, pavimenti ecc…)

Attività in proprio
E‘ necessario presentare una denuncia di inizio attività presso il Registro delle Imprese tenuto dalla CCIAA o all’Albo Artigiani, nel caso di impresa artigiana.

Scegli la scuola

che fa per te!

INFORMATI SUL MESTIERE
CHE TI INTERESSA